SPECIALE 69ma #BERLINALE #13 – 7/17 FEBBRAIO 2019: (DAY 11) – I PREMI

(da Berlino Luigi Noera con la gentile collaborazione di Marina Pavido- Le foto sono pubblicate per gentile concessione della Berlinale) SALTANO I PRONOSTICI: LA #Berlinale PREMIA GIOVANI REGISTE E I LORO LINGUAGGI, MENTRE  A SAVIANO VA L’ORSO D’ARGENTO PER LA MIGLIORE SCENEGGATURA La Presidente della  Giuria Internazionale Juliette Binoche coadiuvata da Justin Chang, Sandra Hüller, Sebastián Lelio, Rajendra Roy e Trudie Styler ha assegnato i seguenti premi GOLDEN BEAR Miglior Film a Synonymes di Nadav Lapid Premio della Giuria SILVER BEAR a Grâce à Dieu di François Ozon SILVER BEAR ALFRED BAUER PRIZE al

SPECIALE 69ma #BERLINALE #12 – 7/17 FEBBRAIO 2019: (DAY 10)

LA BERLINALE ORFANA DEL FILM DI YI MIAO ZHONG ASSEGNA A DAFNE il Premio FIPRESCI (da Berlino Luigi Noera con la gentile collaborazione di Marina Pavido- Le foto sono pubblicate per gentile concessione della Berlinale) Nell’ultima giornata della Berlinale, orfana del film più atteso (del regista cinese YI MIAO ZHONG) a causa di “problemi tecnici”, sono stati assegnati i primi premi collaterali delle giurie indipendenti e con grande orgoglio il film di Federico Bondi ha ricevuto in ambito della sezione Panorama il dovuto riconoscimento. In particolare i PREMI FIPRESCI sono stati così

SPECIALE 69ma #BERLINALE #11 – 7/17 FEBBRAIO 2019: (DAY 9 )

(da Berlino Luigi Noera con la gentile collaborazione di Marina Pavido- Le foto sono pubblicate per gentile concessione della Berlinale)   Un inedito concerto di Areta Franklin lenisce le ferite della Berlinale 2019 Doveva essere il gran finale del CONCORSO con l’ultimo film di Zhang Yimou Yi miao zhong (One Second) che invece qualche giorno fa è stato cancellato per motivi tecnici, legati molto probabilmente al mancato visto della censura. Allora in questo scorcio finale non ci resta che consolarci con tre film FUORI CONCORSO. E’ il 1972 e il Coro del Southern California

SPECIALE 69ma #BERLINALE #10 – 7/17 FEBBRAIO 2019: (DAY 8 )

(da Berlino Luigi Noera con la gentile collaborazione di Marina Pavido- Le foto sono pubblicate per gentile concessione della Berlinale) L’epopea cinese travolge la Berlinale orfana però del film Yi miao zhong (One Second) di Zhang Yimou ritirato inspiegabilmente dal Concorso  Doveva essere il penultimo film in CONCORSO quello di Wang Xioashuai Di jiu tian chang (So Long, My Son) che come in altri film cinesi racconta la storia di un quarto dell’Umanità inseguendo la storia di singoli (ricordiamo a Cannes di qualche anno fa un filmone di oltre tre ore che

SPECIALE 69ma #BERLINALE #9 – 7/17 FEBBRAIO 2019: (DAY 7 )

(da Berlino Luigi Noera con la gentile collaborazione di Marina Pavido- Le foto sono pubblicate per gentile concessione della Berlinale) Alle battute finali della Berlinale targata Dieter Kosslick l’outsider israeliano Navad Lapid non convince con un ridondante pseudo manifesto della avanguardia cinefila Atteso in  CONCORSO l’ultimo film tutto al femminile di Isabel Coixet che però apre troppe falle sia nel linguaggio cinematografico che nello script e non ultimo nella recitazione delle protagoniste Elisa y Marcela. La regista adotta il bianco e nero senza risultati convincenti in una serie di “cartoline” della storia

SPECIALE 69ma #BERLINALE #8 – 7/17 FEBBRAIO 2019: (DAY 6 )

(da Berlino Luigi Noera con la gentile collaborazione di Marina Pavido- Le foto sono pubblicate per gentile concessione della Berlinale) Claudio Giovannesi e Roberto Saviano mandano in delirio il Berlinale Palast Tra i film dei magnifici 6 (italiani) è quello più atteso perché in CONCORSO. E così oggi si è consumata la stand ovation per chi non è tanto amato in Italia. La paranza dei bambini (Piranhas) di Claudio Giovannesi ha fatto il pieno anche alla proiezione stampa. Il regista ha tenuto a precisare che si tratta di un film sulla gioventù

SPECIALE 69ma #BERLINALE #7 – 7/17 FEBBRAIO 2019: (DAY 5 )

(da Berlino Luigi Noera con la gentile collaborazione di Marina Pavido- Le foto sono pubblicate per gentile concessione della Berlinale) AL GIRO DI BOA ALPER CON LA SUA FAVOLA  METTE UN’IPOTECA SULL’ORSO DELLA BERLINALE, FUORI CONCORSO McKAY CI RACCONTA I POTERI OCCULTI AMERICANI Il regista Emin Alper distintosi a Venezia due anni fa presenta a Berlino Kiz Kardesler (A Tale of Three Sisters), questa volta ambientato nella dura terra di Anatolia tra le montagne. L’autore molto legato alla sua terra ci racconta la Turchia rurale dove il mondo sembra si sia fermato.

SPECIALE 69ma #BERLINALE #5 – 7/17 FEBBRAIO 2019: (DAY 3)

(da Berlino Luigi Noera con la gentile collaborazione di Marina Pavido- Le foto sono pubblicate per gentile concessione della Berlinale) L’italia di agostino Ferrente e UN serial killer tedesco  raccontato  da Fatin Akin conquistano il pubblico del Berlinale Palast, DA BOLLYWOOD UN RAP SENZA PRECEDENTI, A PANORAMA IL GIAPPONE RACCONTA LE DIVERSITA‘ Iniziamo dal film austriaco Der Boden unter den Füßen (The Ground Beneath My Feet) di Marie Kreutzer che con la freddezza tipica degli austriaci ci consegna il rapporto tra due sorelle nel rapporto sbilanciato dalla malattia mentale. Ma anche l’eterno conflitto

SPECIALE 69ma #BERLINALE #4 – 7/17 FEBBRAIO 2019: (DAY 2 )

(da Berlino Luigi Noera con la gentile collaborazione di Marina Pavido- Le foto sono pubblicate per gentile concessione della Berlinale) in concorso la questione della pedofilia nella chiesa, ma anche dall’Asia un noir Fuori dagli schemi La Berlinale entra nel vivo con in CONCORSO tre titoli impegnativi. Parliamo di quello che sicuramente farà discutere di François Ozon che con Grâce à Dieu affronta il tema attuale della pedofilia nella Chiesa del Terzo Millennio. Lo fa con toni pacati che mettono in risalto la fiducia riposta in Dio dagli abusati che non

SPECIALE 69ma #BERLINALE #3 – 7/17 FEBBRAIO 2019: (DAY 1)

(da Berlino Luigi Noera con la gentile collaborazione di Marina Pavido- Le foto sono pubblicate per gentile concessione della Berlinale) Una favola mancata in Concorso ed un noir incompleto a Panorama inaugurano l’ultima edizione a guida Dieter Kosslick Dopo il Red carpet affollatissimo per l’attesa della Presidente della Giuria Internazionale Giuliette Binoche, un emozionato come mai  Direttore artistico Dieter Kosslick ha presentato la sua ultima edizione con il film inaugurale The Kindness of Strangers della regista danese Lone Scherfig. Per noi ha seguito la proiezione l’instancabile Marina Pavido che così descrive il film: La

Top