Torna #Biografilm insieme a #BiotoB – Industry Days, dal 4 al 14 giugno

Dopo il successo dell’edizione 2020, anche per il 2021 Biografilm festival manterrà le sue date tradizionali e si svolgerà dal 4 al 14 giugno a Bologna. Biografilm è stato il primo festival in Italia a svolgersi online nel 2020, grazie alla collaborazione con MYmovies, che per la prima volta ha ospitato un festival sulla sua piattaforma, con oltre 46mila prenotazioni per gli oltre 40 film in programma. Per l’edizione 2021 aumenteranno i film in programma, fino ad arrivare a un numero tra gli 80 e i 100 film e l’intera programmazione sarà offerta online in Italia. Oltre alle proiezioni online, ci saranno proiezioni offline in linea con le normative anti contagio a Bologna, spettacoli all’aperto e nelle sale cinematografiche presso il circuito Pop Up Cinema Medica Palace, naturalmente se la situazione sanitaria sarà favorevole. Gli spettacoli in presenza e online saranno a pagamento. Biografilm Festival si svolge con il contributo dell’Assessorato alla Cultura e Paesaggio della Regione Emilia-Romagna. «Stiamo lavorando a una selezione di titoli potenti. In molti di questi spicca il tema dell’attivismo, che potrà essere ritrovato in tutto il nostro programma» anticipa la direttrice Leena Pasanen. Il poster della diciassettesima edizione mette in risalto un’opera che l’artista Sissi – presente in giuria – ha dedicato a Biografilm: Fioritura linguale, 2020 (china, 50x70cm). Il disegno scelto come immagine del festival, con le parole della stessa artista, “rappresenta un gruppo di lingue, rivelando petali muscolari e radici laringee nell’atto di esprimersi in un nuovo linguaggio. Una specie di fiore sensibile all’ambiente che cambia fino a sbocciare in un messaggio senza parole. La fioritura del fiore linguale è indagata dall’artista con una tassonomia sulle molteplici aperture e annodamenti linguali costituendo un progetto di disegni in progress chiamato Linguario”.

La giuria del Concorso Biografilm Italia 2021 è formata dalla scrittrice e critica cinematografica Elisa Cuter, recentemente in libreria con il volume Ripartire dal desiderio edito da minimum fax, dal regista Pierfrancesco Li Donni, vincitore del Concorso Biografilm Italia 2021 con La nostra strada, e dall’artista Sissi. autrice del poster di Biografilm 2021.

Tra i titoli The Mole Agent (El agente topo) di Maite Alberdi (Cile, USA, Germania, Paesi Bassi, Spagna, 2020), candidato all’Oscar, fascinoso mix di documentario di osservazione e film di spionaggio, con riprese e personaggi accattivanti, capace di farci riflettere sulla compassione e la solitudine. Oppure Sabaya di Hogir Hirori (Svezia, 2021), vincitore al Sundance 2021: la storia di chi rischia la vita per salvare più donne Yazidi possibile dall’essere vendute come schiave sessuali nel nord della Siria. Sempre sui diritti umani e il Medioriente, segnalo poi  Flee di Jonas Poher Rasmussen (Danimarca, Francia, Svezia, Norvegia, 2021), Gran Premio della Giuria al Sundance 2021, documentario potentissimo fatto con una miscela di animazione e filmati d’archivio sull’impressionante storia di un sopravvissuto afghano gay. Per passare invece alle storie di musica e arte, da non perdere 7 Years of Lukas Graham di René Sascha Johannsen (Danimarca, 2021), luci e ombre del cammino per diventare l’idolo dei giovani con una canzone che è riuscita a riempire gli stadi di tutto il mondo. O ancora White Cube, di Renzo Martens (Paesi Bassi, Belgio, Repubblica Democratica del Congo, 2020), che ci racconta come è possibile  trarre vantaggio dall’arte per chi lavora nelle piantagioni congolesi, intrigante storia di riscoperta culturale.

Lascia un commento

Top