Con il suo ultimo film corale A Casa Tutti Bene, Gabriele Muccino ritorna al suo amore per il Made in Italy

Nelle sale italiane dal 14 febbraio, A casa tutti bene è l’ultima fatica del cineasta italiano Gabriele Muccino. Pietro ed Alba stanno per festeggiare le nozze d’oro e, per l’occasione, hanno deciso di riunire la loro numerosa famiglia al fine di festeggiare tutti insieme sull’isola dove ormai abitano da anni. Un’improvvisa mareggiata, tuttavia, impedirà ai traghetti di partire e, di conseguenza, l’enorme famiglia allargata sarà costretta a trascorrere altri due giorni sull’isola. In questa occasione, vecchi rancori torneranno a galla, nasceranno nuovi amori, salteranno fuori importanti verità e, forse, al termine della “vacanza

Speciale 73esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica giovedì 1 settembre (DAY 2)

Wim Wenders ed un melodramma sbarcano al Lido dal Lido di Venezia Luigi Noera – Foto per gentile concessione della Biennale.Dopo il trionfo della Stone che ha catalizzato il pubblico festivaliero, oggi è la volta di Les beaux jours d’Aranjuez (3D) di Wim Wenders . Sappiamo che il regista non è alla sua prima esperienza con linguaggio 3D da molti autori disdegnato, sebbene per alcuni sia già superato. Infatti a Venezia non si parla d’altro che dell’innovativo VR che immerge lo spettatore dentro la scena con l’esperienza sconvolgente di Jesus. Vi

Top