Drive me Home di Simone Catania non convince – la recensione di Marina Pavido

Direttamente dal Torino Film Festival 2018, ecco arrivare nelle nostre sale Drive me Home, ultima fatica del regista Simone Catania. Drive me Home è la storia di due amici d’infanzia. È la storia di Antonio (Vinicio Marchioni) e di Agostino (Marco D’Amore), i quali, in età adulta, hanno cercato entrambi fortuna all’estero. È un road movie che prende il via dai Paesi Bassi, fino ad arrivare nella profonda Sicilia. Un viaggio verso la riscoperta di un’antica amicizia e, soprattutto, verso una nuova consapevolezza circa ciò che più si desidera nella vita. Nulla

Selfie di Famiglia di Lisa Azuelos è un Flashback ininterrotto e forse esagerato– la recensione di Marina Pavido

Nelle sale italiane dal 19 settembre, Selfie di Famiglia è l’ultimo lungometraggio della regista francese Lisa Azuelos. In Selfie di Famiglia vediamo un’ottima Kiberlain nei panni dell’energica Heloise, una donna di mezza età, proprietaria di un ristorante, divorziata e con tre figli che da poco hanno superato l’adolescenza e con cui ha sempre avuto un ottimo rapporto. La donna, tuttavia, andrà in crisi nel momento in cui Jade, prossima a sostenere l’esame di maturità, riceverà una lettera di ammissione da parte di una prestigiosa università in Canada e, dunque, sarà costretta

Once upon a time in Hollywood di Quentin Tarantino – la recensione di Francesca Salmeri

L'ultimo film di Quentin Tarantino arriva anche nelle sale italiane con Leonardo DiCaprio, Brad Pitt,  Margot Robbie. Stati Uniti d’America/Regno Unito/ 161’ Feste in ville lussuose, arti marziali, i  western, Tarantino stesso ha definito la sua nona fatica “una lettera d’amore per L.A. per il mio mondo” ed effettivamente di fronte alla visione di  Once upon a time in Hollywood non si può non avere l’impressione di essere stati catapultati in una romantica fiaba ambientata in una Los Angeles perduta. La tempistica, seppur in classico stile Tarantino nel suo passare continuamente dal

Le banalità di Tutta un’altra Vita di Alessandro Pondi – la recensione di Marina Pavido

Nelle sale italiane dal 12 settembre, Tutta un’altra Vita è l’opera seconda del regista Alessandro Pondi. La storia messa in scena è quella di Gianni (impersonato da Brignano, appunto), un tassista ossessionato dal gioco del lotto, sposato da anni con Lorella (Paola Minaccioni) e perennemente insoddisfatto della propria vita. Le cose sembreranno (almeno temporaneamente) cambiare nel momento in cui, dopo aver accompagnato con il taxi una coppia all’aeroporto ed essersi ritrovato le loro chiavi di casa nella macchina, l’uomo entrerà nella loro lussuosa villa, vivendo, per pochi giorni, una vita tutta

Angry Birds 2 – Pennuti contro Maialini, ma qualche volta l’unione fa la forza – La recensione

Pennuti contro Maialini – ma qualche volta l’unione fa la forza: il nuovo cartone esilarante della Sony “Angry Birds 2” – La recensione Cartone animato che va bene anche per adulti con il desiderio di evadere dalla realtà quotidiana. Detto questo sotto lo strato comico della storia si celano temi universali quali l’accettazione dell’altro, i sentimenti di amore fraterno ma anche quelli di vendetta. E proprio su questo sentimento si impernia la vicenda che vede questa volta i pennuti e i maialini “costretti” ad unirsi per evitare la distruzione delle loro

IL RE LEONE remake in live action della DISNEY – la recensione di Marina Pavido

Dal 21 agosto nelle sale italiane, Il Re Leone, per la regia di Jon Favreau è il rifacimento in live action del celebre lungometraggio d’animazione Disney realizzato nel 1994. Come è accaduto, dunque, per la gran parte dei lungometraggi in live action degli ultimi anni, anche nel presente lavoro viene rispecchiata fedelmente la sceneggiatura originale, con l’unica aggiunta di qualche guizzo registico e di qualche (auto)citazione (La Bella e la Bestia, a tal proposito, è tra i lavori tirati in causa). La storia è quella che conosciamo tutti: il piccolo leoncino

C’era una Volta… A Hollywood di Quentin Tarantino – La recensione di Marina Pavido

Nelle sale italiane dal 18 settembre, C’era una Volta… A Hollywood è il nono film del celebre regista Quentin Tarantino. C’era una Volta… A Hollywood, partendo dalle vicende dell’attore Rick Dalton (Leonardo Di Caprio), ripercorre passo dopo passo ogni singolo aspetto della Hollywood dell’epoca (e, nello specifico, del 1969), per una serie di vere e proprie cartoline, ognuna delle quali intenta a mostrarci una realtà diversa. Operazione, la presente, sì complessa e stratificata, ma anche piuttosto complicata da portare avanti. E, di fatto, il problema principale di un lavoro come il

Man in black International di Felix Gary Gray nelle sale – la recensione di Ugo Baistrocchi

Quarto film della saga dei MIB, Man in Black International è un film spettacolare, un ottimo intrattenimento per una famiglia che voglia passare insieme un pomeriggio piacevole e poi concludere la serata da McDonald o con un bel gelato. Politicamente corretto (la protagonista del film è donna e di colore e il capo dei Man in black è una donna, Emma Thompson), impasta in modo sapiente e soft spy-story, action, fantascienza, commedia ed horror (ma appunto soft, senza mai essere splatter). I Man in black, per i pochi che non

Due Amici ovvero il triangolo perfetto di Louis Garrel – la recensione di Marina Pavido

Se appena pochi mesi fa ha avuto grande successo in sala il lungometraggio L’Uomo fedele, opera seconda dell’attore e regista – nonché figlio d’arte – Louis Garrel, ecco arrivare nelle sale italiane, il 4 luglio, anche la sua opera prima, ossia Due Amici, realizzato nel 2015. Rispecchiando appieno i canoni del cinema post nouvellevaguista, Due Amici racconta, di fatto, un tenero e tormentato triangolo amoroso. Il triangolo amoroso che si viene a creare tra il timido e impacciato Clément (Vincent Macaigne), il suo amico di sempre Abel (lo stesso Louis Garrel)

Nelle sale italiane dal 18 luglio, SERENITY L’ISOLA DELL’INGANNO

Scritto e diretto da STEVEN KNIGHT è un thriller molto particolare che mischia vari generi con un cast eccezionale. Già il fatto che il protagonista sia lo statuario MATTHEW Mc CONAUGHEY coadiuvato da ANNE HATHAWAY, DJIMON HOUNSOU e DIANE LANE attira lo spettatore in sala. Nell’incipit è racchiusa tutta la storia che il regista in maniera certosina snocciola diaframma dopo diaframma con un finale inaspettato. Tutto inizia da una pupilla d’occhio che velocemente sposta lo sguardo a bordo di una barca d’altura. Ci troviamo catapultati in un mare cristallino dell’isola di Plymount  (le

Top