SPECIALE 70ma #BERLINALE #9 – 20.02/01.03/2020 – (DAY 6): The Woman Who Ran di Hong Sangsoo e il suo Mondo al Femminile

Un racconto al femminile, anzi un dialogo al femminile che ancora una volta gli uomini poco comprendono. (da Berlino Luigi Noera con la gentile collaborazione di Marina Pavido - Le foto sono pubblicate per gentile concessione della Berlinale) In una Seoul estremamente tranquilla, dai ritmi di vita calmi e contemplativi, assistiamo alle vicende della giovane Gamhee, la quale, approfittando, appunto, della lontananza del marito, va a trovare due sue vecchie amiche che abitano in periferia, per poi incontrarne una terza, che non vede da molti anni, nel bar di un piccolo cinema. Un

SPECIALE 70ma #BERLINALE #8 – 20.02/01.03/2020 – (DAYS 4&5): Undine e Effacer L’Historique affascinano la platea e Benigni spopola sul red carpet

(da Berlino Luigi Noera con la gentile collaborazione di Marina Pavido - Le foto sono pubblicate per gentile concessione della Berlinale) Dopo la grande abbuffata di film del fine settimana in CONCORSO è la volta delle produzioni francesi la prima delle quali centra con tanto umorismo i rapporti sociali ai tempi degli smartphone che ci “costringono” ad essere sempre connessi ma in fondo soli con noi stessi e i malfattori come al solito ne approfittano. Si tratta di Effacer l'historique (Delete History) Francia / Belgio del duo Benoît Delépine, Gustave Kervern

SPECIALE 70ma #BERLINALE #7- 20.02/01.03/2020 – (DAY 4): UNDINE di Christian Petzold, il ritorno del regista alla Berlinale

(da Berlino Luigi Noera con la gentile collaborazione di Marina Pavido - Le foto sono pubblicate per gentile concessione della Berlinale) Undine del celebre cineasta tedesco Christian Petzold, tornato in concorso a Berlino appena due anni dopo aver presentato l’altro ottimo lavoro TRANSIT uscito in Italia con il titolo La Donna dello Scrittore . Undine, dunque, è una giovane donna che lavora come guida presso un museo di Berlino. Un giorno, improvvisamente, viene lasciata dal proprio ragazzo e, minacciando, inizialmente, di ucciderlo, abbandona ben presto i suoi propositi, incontrando immediatamente Christoph, con

SPECIALE 70ma #BERLINALE #6 – 20.02/01.03/2020 – (DAYS 2&3): Elio Germano conquista Berlino

(da Berlino Luigi Noera con la gentile collaborazione di Marina Pavido - Le foto sono pubblicate per gentile concessione della Berlinale) Che lo spettacolo inizi! Sono ben quattro le proposte dei selezionatori del CONCORSO alla Berlinale nel fine settimana. Dopo l’incursione del cinema argentino con El prófugo (The Intruder) Argentina / Mexico di Natalia Meta in Prima Mondiale a cui abbiamo assegnato un buon punteggio 3,25 per la carica emotiva trasmessa (RECENSIONE) il fine settimana è stato oggetto del cinema italiano con Volevo nascondermi di Giorgio Diritti in Prima Mondiale con Elio

SPECIALE 70ma #BERLINALE #5 – 20.02/01.03/2020 – (DAY 3): FIRST COW narrazione inconsueta del Far West

(da Berlino Luigi Noera con la gentile collaborazione di Marina Pavido - Le foto sono pubblicate per gentile concessione della Berlinale) First Cow è una pellicola di Kelly Reichardt tratta da un racconto di Jonathan Raymond dove il FAR WEST viene trattato con uno stile inconsueto. Oregon, inizi del diciannovesimo secolo. Sono in molti i colonizzatori che tentano di conoscere meglio questa terra selvaggia. Tra di loro, un uomo soprannominato Cookie, emarginato da tutti e con una grande passione per la cucina, fa amicizia con King-Lu, un giovane proveniente dalla Cina, ricercato

SPECIALE 70ma #BERLINALE #4 – 20.02/01.03/2020: (DAY 2): El prófugo

El prófugo dell’argentina Natalia Meta esplora l’animo umano (da Berlino Luigi Noera con la gentile collaborazione di Marina Pavido - Le foto sono pubblicate per gentile concessione della Berlinale) El prófugo (The Intruder) Argentina / Mexico di Natalia Meta anteprima mondiale con Érica Rivas, Nahuel Pérez Biscayart, Daniel Hendler, Cecilia Roth, Guillermo Arengo, Agustín Rittano, Mirta Busnelli Cosa percepiamo della realtà? Eterno dilemma che nella settima arte è sempre in primo piano. E così la dualità tra vero e falso si esprime in questa pellicola prettamente cinematografica che proviene dall’Argentina dove il sistema

SPECIALE 70ma #BERLINALE #3 – 20.02/01.03/2020: (DAY 1 ):la Berlinale inaugura con l’omaggio alla scrittura

(da Berlino Luigi Noera con la gentile collaborazione di Marina Pavido - Le foto sono pubblicate per gentile concessione della Berlinale) Come sappiamo il Maestro di Cerimonia della 70ma edizione della Berlinale è il pluripremiato attore Samuel Finzi il quale al Berlinale Palast ha introdotto il film d’apertura My Salinger Year Canada / Irlanda di Philippe Falardeau in Prima Mondiale che rientra tra quelli della selezione Berlinale Special ed in particolare della Berlinale Special at Haus der Berliner Festspiele Tra gli interpreti Margaret Qualley, Sigourney Weaver, Douglas Booth, Seána Kerslake, Brían F.O’Dirne,

SPECIALE 70ma #BERLINALE #2 – 20.02/01.03/2020: (DAY -1): TALENTS un programma dedicato al Cinema del Futuro

(da Berlino Luigi Noera con la gentile f di Marina Pavido - Le foto sono pubblicate per gentile concessione della Berlinale) Nel 2020, Berlinale Talents diventerà collettivo: il vertice di sei giorni (dal 22 al 27 febbraio) esamina modelli di comunità collaudati e sperimentali in quattro campi creativi: "Cinema", "Set cinematografici", "Azienda" e "Società". Collettivi di mondi cinematografici, artistici e teatrali arriveranno a Berlino per i circa 100 talk, workshop ed eventi di networking, tra cui ruangrupa, il collettivo indonesiano recentemente incaricato della direzione artistica del documento quindici. "Esplorando il" collettivo

SPECIALE 70ma #BERLINALE #1 – 20.02/01.03/2020: (DAY -7):Tanta attesa per i Film Italiani

(da Berlino Luigi Noera con la gentile collaborazione di Marina Pavido- Le foto sono pubblicate per gentile concessione della Berlinale) Eccoci di nuovo qui dopo un anno a raccontarvi il Festival Cinematografico più popolare del Vecchio Continente con oltre 400 film in pù di 40 sale in giro per Berlino. Tra una settimana aprirà la prima edizione diretta dal giovane Carlo Chatrian che ha espugnato il fortino di  Dieter Kosslick con tante novità sul piano organizzativo ma in continuità con l’anima popolare del festival cinematografico europeo che inaugura la stagione del nuovo

SPECIALE 69ma #BERLINALE #13 – 7/17 FEBBRAIO 2019: (DAY 11) – I PREMI

(da Berlino Luigi Noera con la gentile collaborazione di Marina Pavido- Le foto sono pubblicate per gentile concessione della Berlinale) SALTANO I PRONOSTICI: LA #Berlinale PREMIA GIOVANI REGISTE E I LORO LINGUAGGI, MENTRE  A SAVIANO VA L’ORSO D’ARGENTO PER LA MIGLIORE SCENEGGATURA La Presidente della  Giuria Internazionale Juliette Binoche coadiuvata da Justin Chang, Sandra Hüller, Sebastián Lelio, Rajendra Roy e Trudie Styler ha assegnato i seguenti premi GOLDEN BEAR Miglior Film a Synonymes di Nadav Lapid Premio della Giuria SILVER BEAR a Grâce à Dieu di François Ozon SILVER BEAR ALFRED BAUER PRIZE al

Top