ROMAFICTIONFEST il 10° compleanno lo festeggia al THE SPACE CINEMA MODERNO

Dal 7 dicembre e fino a domenica 11 al The Space Cinema Moderno di Roma sarà possibile gustare le ultime serie televisive provenienti da 15 Paesi sul grande schermo, ma anche le serie del passato. 

Si inaugura la decima edizione della RomaFictionFest con Direttore Artistico PICCIONIGIUSEPPE PICCIONI con il motto Come eravamo, come siamo, come saremo…

Ad inaugurare questa decima edizione MATILDA DE ANGELIS,MATILDA DE ANGELIS_@Roberta Krasnig MADRINA della manifestazione, scoperta dal regista Matteo Rovere e protagonista del suo film Veloce come il vento. All’ inaugurazione verrà presentata IN ARTE NINO una serie italiana su Nino Manfredi interpretato da Elio

Germano che dopo aver interpretato poeti e santi, si cimenta con uno degli attori più amati. Mentre la chiusura sarà sempre appannaggio della serie italiana IMMATURI.
Ma anche l’anteprima mondiale della prima parte di When We Rise presente il premio Oscar Dustin Lance Black, autore e ideatore della serie. When We Rise racconta le battaglie politiche e personali, l’arduo percorso e l’ascesa del movimento americano per i diritti civili LGBT, ripercorrendo le storie vere di uomini e donne che negli anni hanno lottato per far emergere una delle ultime frange di questo movimento, partendo dai moti turbolenti del 20mo secolo fino agli inaspettati successi di oggi.
Il RomaFictionFest compie dieci anni offrendo il meglio della fiction italiana e internazionale nelle sue nuove forme espressive, nella ricchezza dello stile, dei linguaggi, dei contenuti. Com’eravamo, come siamo, come saremo.
Ecco I NUMERI DELLA DECIMA EDIZIONE:
10 Titoli nel Concorso Internazionale, 10 Anteprime Fuori Concorso, 14 Titoli nella sezione storica Kids & Teens e 3 Titoli nella sezione Sala Cult, 1 Evento speciale ma anche 9 Masterclass | Incontri e 15 Paesi partecipanti: Argentina, Australia, Belgio, Canada, Francia, Germania, Giappone, Italia, Polonia, Regno Unito, Repubblica Ceca, Spagna, Stati Uniti, Sudafrica, Svezia.
Nel CONCORSO INTERNAZIONALE sono dieci i titoli presentati da 10 Paesi: Australia, Belgio, Di_padre_in_figlia_jpg_w481_hFrancia, Germania, Italia, Polonia, Regno Unito, Repubblica Ceca, Stati Uniti, Svezia
La serie italiana selezionata è Di padre in figlia, l’emancipazione femminile in Italia dal

1958 al 1980. Quella francese è invece una serie politica Baron Noir, un melò a metà strada fra House of Cards e I Sopranos, con un terzetto di attori di altissimo livello: Kad Merad,(protagonista Giù al Nord, Niels Arestrup (Un prophète) e Anna Mouglalis (Il giovane favoloso, Romanzo criminale). La coproduzione americana e tedesca Berlin

Station sulla sede berlinese della CIA. Una spy story con tanti colpi di scena. Sempre dagli USA Better Things creata dal comico Louis C.K. e da Pamela Adlon che ne è la protagonista. Il tema su Hollywood e la vita di un’attrice, madre di tre figlie che deve gestire la propria carriera televisiva e cinematografica e, al tempo stesso, educare e  gestire la famiglia. Dal Belgio arriva Public_Enemy_jpg_w481_hla serie di successo di pubblico, Ennemi Public (Public Enemy) con Angelo Bison che interpreta, un pericoloso assassino di bambini che al termine della pena detentiva viene rilasciato in libertà vigilata e affidato in custodia ai monaci dell’abbazia di Vielsart. Dal Regno Unito, invece, National Treasure: la gogna mediatica descritta da Jack Thorne , autore anche di serie di successo comeThis is England, The Last Panthers e Glue. Diretta da Marc Munden che ha firmato Utopia, si ispira a un caso di cronaca inglese; l’operazione Yewtree che portò all’arresto nel 2015 nel Regno Unito di personalità dello spettacolo per presunti abusi sessuali anche su minori come il celebre anchorman televisivo Jimmy Savile. Dall’Australia la serie crime The Kettering Incident interpretata dalla bellissima Elizabeth Debicki. Tornando al Vecchio continente sono due le co-produzioni europee interessanti selezionate. Midnight Sun (Francia/Svezia), crime thriller creato dagli autori Mårlind & Stein della celebre serie scandinava The Bridge (Bron/Broen). Dalla Wasteland_jpg_w481_hRepubblica Ceca e dalla Polonia l’altra co-produzione Wasteland creata da Štěpán Hulík per HBO Europe sullo sfondo di una vicenda sociale vengono alla luce inquietati risvolti e oscure verità. Infine dagli USA un assaggio della serie Good Behavior nel quale Michelle Dockery nei panni di un’artista della truffa e di una ladra da una svolta alla sua vita intralciando i piani di un affascinante assassino in una relazione pericolosa.

Le ANTEPRIME FUORI CONCORSO sono 10 sulle quali spiccano due anteprime mondiali: When We Rise (Stati Uniti), nata dalla collaborazione fra Gus Van Sant e Dustin Lance Black, che è valsa a quest’ultimo il premio Oscar® per la sceneggiatura di Milk; l’altra Madiba (Canada/Sudafrica) con Laurence Fishburne (Matrix, Hannibal, CSI, Mission WhenWeRise_JPG_w481_hImpossible III). When We Rise, è la cronaca delle conquiste del movimento LGBT negli Stati Uniti a partire dai celebri eventi di Stonewall del 1969, con uno straordinario cast formato da Guy Pearce, Mary-Louise Parker, Whoopi Goldberg, Rachel Griffiths e Rosie O’Donnell. Mentre Madiba è il nome ancestrale del clan di Nelson Mandela e  racconta gli eventi che hanno segnato la formazione dello stesso. Le sue amicizie più strette, i rapporti personali, le alleanze politiche e il legame che ha condiviso con gli uomini che gli sono rimasti sempre accanto sia nei giorni dei più grandi trionfi così come in quelli più bui. Quattro le produzioni italiane in Anteprima Fuori Concorso. Abbiamo già parlato di In arte Nino: ritratto inedito di Nino Manfredi, c’è poi Amore pensaci tu è un dramedy sospeso in un perfetto equilibrio tra commedia e realismo, basato sulla serie House Husbands. E’ storico invece la serie Il confine sulle vicende di tre giovani durante la prima guerra mondiale, Emma, Franz e

Bruno, legati da amicizia e amore, in lotta per sopravvivere e per salvare ciò in cui credono. Infine , dopo il successo al

cinema, Immaturi diventa una serie e chiuderà l’edizione Immaturi_jpg_w481_h2016. Dall’ America la serie che è diventata uno degli eventi televisivi dell’anno è Roots, il remake della serie omonima (Radici) che ha segnato la storia della televisione realizzata negli Stati Uniti nel 1977 e basata sul romanzo omonimo di

Alex Haley. Richard Dreyfuss, presidente della Giuria sarà l’interprete indimenticabile nella miniserie Madoff sul finanziere che ha truffato migliaia di persone. Dall’ Inghilterra Maigret, nuovo libero adattamento dei libri di Georges Simenon, per il broadcaster inglese ITV, con protagonista il commissario Maigret, nella serie interpretato da Rowan Atkinson. Sempre dall’Inghilterra Fleabag, serie

nata dalle esibizioni stand-up comedy dell’attrice e commediografa inglese Phoebe Waller-Bridge. La vita difficoltosa e frenetica di una giovane donna londinese.
Per i più piccini la selezione KIDS & TEENS ovvero Uomini e altri animali. Questo potrebbe essere il motto della nuova ricerca della selezione Kids & Teens con 14 TITOLI e 7 PAESI: Argentina, Canada, Francia, Giappone, Italia, Spagna, Stati Uniti
bad-patBAD PAT
ELENA DI AVALOR
ERNEST ET CELESTINEHOUDINITHE LION GUARDMAGGIE AND BIANCA FASHION FRIENDS
MINI CUCCIOLIMini Cuccioli
LE NUOVE AVVENTURE DI GERONIMO STILTON
PAW PATROL
PIRATA E CAPITANO

SAILOR MOON CRYSTAL

SOY LUNA

WORLD OF WINX

ZECCHINO D’ORO LE CANZONI ANIMATE

Maggiori dettagli sulla selezione KIDS & TEENS  al link: http://www.raccontardicinema.it/2016/12/01/10ma-romafictionfest-le-serie-tv-sul-grande-schermo-al-cinema-moderno-dal-7-all11-dicembre/
Infine per la novità di questa edizione la sezione SALA CULT con 3 TITOLI e 2 PAESI: BORIS, SIX FEET UNDER e l’EVENTO SPECIALE – 75 ANNI DI WONDER WOMAN –

dall’Italia e dagli Stati Uniti  Le serie del passato che per forza e originalità sono diventate dei classici, vengono ospitate nella sezione Sala Cult, e che hanno segnato la storia della serialità statunitense e italiana. Per finire a 75 anni dalla sua prima comparsa, il RomaFictionFest dedicherà un evento speciale a Wonder Woman, con la proiezione del Pilot originale con i sottotitoli in italiano.
Per quanto riguarda I PREMI che verranno ASSEGNATI nel CONCORSO INTERNAZIONALE, sarà la giuria presieduta da Richard Dreyfuss (American Graffiti di George Lucas) e composta da Annabel Scholey (Contessina de’ Bardi nella serie TV italiana I Medici), Umberto Contarello, co sceneggiatore con Paolo Sorrentino di This Must Be The Place – La grande bellezza e The Young Pope, Lorenzo Richelmy giovane attore interprete di Marco Polo nella serie originale Netflix e Paola Turci Cantautrice a stabilire a chi assegnare:
– Premio RomaFictionFest miglior nuova TV Series
– Premio RomaFictionFest miglior Attrice
– Premio RomaFictionFest miglior Attore
– Premio RomaFictionFest miglior Regia
– Premio RomaFictionFest alla miglior sceneggiatura
– Premio Speciale della Giuria
Mentre I PREMI ROMAFICTIONFEST ALL’ECCELLENZA ARTISTICA RomaFictionFest Excellence Award sono stati assegnati a:
RICHARD DREYFUSS, attore di cui ricordiamo film indimenticabili come Lo Squalo e Incontri Richard-Dreyfuss_jpg_w478_hravvicinati del Terzo Tipo.
MARCO GIALLINI uno dei principali attori dell’audiovisivo italiano.Il premio vuole riconoscergli la sua determinazione nel portare sullo schermo personaggi, talora perdenti, ma sempre pieni di una grande umanità.
ROSARIO RINALDO, Presidente di Cross Productions. Con questo Il Premio vuole riconoscergli la felice intuizione e l’appassionata dedizione che gli hanno consentito di realizzare la serie Rocco Schiavone.
Invece il RomaFictionFest Excellence Award Kids & Teens è stato assegnato a ENZO D’ALÒ per come ha  sempre dimostrato una rara sensibilità e grande rispetto nel raccontare l’infanzia e nel saper cogliere attraverso lo spazio delle immagini e delle parole, alcuni aspetti peculiari del modo di pensare dei bambini.
 

Come è ormai consolidato nello spirito di RomaFictionFest sono programmati ben 9 fra MASTERCLASS E INCONTRI:
Da American Graffiti a Madoff – MASTERCLASS DI RICHARD DREYFUSS
Domani

, oggi, ieri: come cambia il racconto – MASTERCLASS DI UMBERTO CONTARELLO
I Medici – INCONTRO RAVVICINATO CON ANNABEL SCHOLEYAnnabel-2073_jpg_w478_h


Rocco Schiavone – INCONTRO CON MARCO GIALLINI
La mafia uccide solo d’estate – La serie INCONTRO CON PIERFRANCESCO DILIBERTO (PIF) E IL CAST DELLA SERIE
L’arte del fare – THE YOUNG POPE – INCONTRO CON LUCA        

BIGAZZI, LUDOVICA FERRARIO, CARLO POGGIOLI, LUCA CANFORA, FABIO MOLLO
EVENTO SHONDALAND – Incontro con gli attori protagonisti di alcune famosissime serie tv ABC Studios ideate da Shonda Rhimes, fra cui Charlie Weber, l’amato Frank di Le regole del delitto perfetto e Bellamy Young, la First Lady Mellie Grant, prima donna in corsa per la presidenza degli Stati Uniti nella serie Scandal.
Maigret – JOHN SIMENON E DONATO CARRISI
MALACHI KIRBY E LEVAR BURTON – Incontro con i I due protagonist di Roots di ieri e del

remake di oggi
Per concludere con le riflessioni finali:10 ANNI DEL ROMAFICTIONFEST, 10 PENSIERI SULLE SERIE – Un incontro con gli autori delle fiction italiane.

 

 

 

Lascia un commento

Top